Danimarca bella e brava!

Danimarca bella e brava!

Un titolo del genere potrebbe confondere, soprattutto i lettori maschi potrebbero fraintendere.

Calma, qui si parla di bicicletta e che i danesi ne siano amanti non è una novità, ma vi siete mai chiesto il motivo?

La Federerazione dei Ciclisti Danesi ed il Fondo Nazionale Danese per il Ciclismo e Direzione Strada Danese hanno voluto approfondire il tema; ed è nato lo studio: “Nuovi ciclisti: portare a meno congestione sulle strade”, nel quale si cerca di capire quali fattori influenzano la gente quando si tratta di diventare ciclista urbano quotidiano.

Il rapporto si basa su indagini ed interviste ad oltre 25.000 persone che hanno partecipato al “Bike To Work”, la campagna danese volta a incrementare il numero ciclisti urbani, nel periodo 2012-2014.

Dalla relazione emergono tre spunti interessanti sui quali la società danese si è messa a lavoro per garantire un futuro roseo allo sviluppo della bicicletta.

 

In primo luogo per diventare “ciclopendolare” occorre abbattere le barriere individuali che frenano una persona dal pedalare e questo avviene soprattutto nei ciclisti inesperti.  

Il rapporto dà un nome a ciascuna delle principali barriere: identità, insicurezza e insormontabilità.

• L’identità è il modo di vedere se stessi.

• L’insicurezza è data dalla mancanza di conoscenza specifica del mezzo e di esperienza con il pedalare.

• L’insormontabilità è quando l’andare in bicicletta è visto come un cambiamento di abitudine che impatta sulla routine quotidiana di una persona.

Ma gli ostacoli vanno superati, ed in Danimarca si cerca di farlo con semplici ed utili consigli:

• Descrivere la bicicletta come una tra diverse opzioni uguali di trasporto.

• Fornire soluzioni concrete a problemi percepiti: come riparare una foratura, quali vestiti indossare per pedalare.

• Cominciare a muovere i primi passi accanto ad altri nella stessa situazione.

• Affiancarsi a un ciclista esperto che può dare un sostegno durante tutto il processo di “trasformazione” in ciclista urbano.

 

Il secondo aspetto riguarda la presenza di adeguate infrastrutture; le quali devono essere costruite in modo che chi pedala si senta sicuro. La distanza casa-lavoro e i tragitti per raggiungere le zone commerciali dovrebbero essere brevi, gestibili e su terreno non accidentato. Secondo gli intervistati, se due o più di questi fattori sono presenti, le campagne di “proselitismo” ciclistico possono avere maggiori probabilità di successo.  Se solo uno o nessuno è presente, allora si tratta di una battaglia in salita.

Anche i privati possono contribuire ad esempio le aziende possono creare un ambiente di lavoro bike-friendly, investendo in parcheggi per biciclette, in ciclofficine per le piccole riparazioni, ed anche spogliatoi.

 

Infine è molto importante il ruolo della comunicazione che è necessario per dimostrare il valore degli spostamenti in bicicletta e sensibilizzare le persone all’uso dell’amata due ruote.

 

 

Concludendo, la Danimarca investe tanto per gli spostamenti in bicicletta; perché chi prende la bici una volta, non la lascia più.

COMMENTA

Nome
Email
Messaggio
Invia Commento


Do il consenso
Nego il consenso
Informativa sulla Privacy Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 Clicca qui

Informativa sulla Privacy Ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 denominato “Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali” (GDPR) informiamo gli utenti che i dati personali immessi nel sito sono trattati con le modalità e le finalità descritte di seguito. 

Per trattamento di dati personali ai sensi della norma, si intende qualunque operazione o complesso di operazioni, svolti con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione di dati. 

In osservanza delle prescrizioni previste dal nuovo Regolamento in materia di protezione dei dati personali, si comunica quanto segue:

 

1. Titolare del trattamento 


Titolare del trattamento dei dati è Maria Gerla Colomba con sede a Riccione   Via tre baci3 , cap. 47838, che li utilizzerà per le finalità indicate di seguito. Per ulteriori informazioni potete contattarci al seguente indirizzo mail: info@cyclisthotel.com

2. Oggetto del trattamento


I dati personali ed anagrafici (nome, cognome, indirizzo email) da noi raccolti vengono forniti dall'utente in fase di registrazione al sito web www.cyclisthotel.com, all'invio di una richiesta di contatto e/o all'atto di iscrizione al servizio di newsletter. 

3. Finalità del trattamento


I dati personali sono trattati per finalità connesse o strumentali all'attività del concessionario Maria Gerla Colomba quali l'archiviazione nei propri database o lo svolgimento di attività di direct mail marketing. In particolare: 

A. Senza il consenso espresso dell'interessati per:

  • La richiesta di registrazione al sito web;
  • La ricezione di un messaggio inviato tramite il form “Contattaci”. Al momento della compilazione del form vengono richiesti i dati personali (nome e indirizzo di posta elettronica) con i quali successivamente l'utente sarà identificato al fine di inviare una risposta all'indirizzo email indicato.

B. Con il consenso espresso dall'interessato per l'iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare. 

 

4. Modalità del trattamento


I dati personali sono oggetto di trattamento improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza. La società assicura che il trattamento dei dati effettuato con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza dell'interessato, tramite l'utilizzo di idonee procedure che evitino il rischio di perdita, accesso non autorizzato, uso illecito e diffusione, nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dal Regolamento UE 2016/679.

I dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato.

I dati vengono trattati da nostro personale, ove impegnato nella esecuzione del mandato conferitoci.

 

5. Accesso ai dati


I soggetti che possono venire a conoscenza dei dati personali dell'utente in qualità di responsabili o incaricati (in base all'Articolo 13 Comma 1 del GDPR) sono: 

  • Il Titolare del trattamento
  • Il personale del Titolare del trattamento, per l'espletamento delle richieste dell'utente (registrazione al sito web, iscrizione alla newsletter, risposta ad una richiesta di informazioni)

I dati personali non saranno oggetto di diffusione a terzi. 

 

6. Comunicazione dei dati


I dati potranno essere comunicati a Organismi di vigilanza, Autorità giudiziarie ed altri soggetti terzi ai quali la comunicazione sia obbligatoria in forza di legge, ivi incluso l'ambito di prevenzione/repressione di qualsiasi attività illecita connessa all'accesso al sito e/o all'invio di una richiesta. 

 

7. Trasferimento dei dati


La gestione e la conservazione dei dati personali avverrà su server ubicati in Italia del Titolare e/o di società terze e nominate quali Responsabili del trattamento. 
I dati non saranno oggetto di trasferimento al di fuori dell'Unione Europea. 

 

8. Periodo di conservazione dei dati


I dati personali degli utenti del sito che inviano una richiesta di informazioni tramite il modulo di contatto, saranno conservati per i tempi strettamente necessari all'espletamento della richiesta, per le finalità illustrate nel punto 3.  

I dati raccolti per le attività di registrazione al sito web e iscrizione al servizio di newsletter, saranno inseriti nel database aziendale e conservati per il tempo della durata del servizio, al termine del quale saranno cancellati o resi anonimi entro i tempi stabiliti dalla norma di legge. 

Qualora intervenga la revoca del consenso al trattamento specifico da parte dell'interessato, i dati verranno cancellati o resi anonimi entro 72 ore dalla ricezione della revoca. 

Ai sensi dell'Art. 13, comma 2, lettera (f) del Regolamento, si informa che tutti i dati raccolti non saranno comunque oggetto di alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione. 

 

9. Diritti dell'interessato


Gli utenti possono sempre esercitare i diritti esplicitati negli articoli 13 (Comma 2), 15, 18, 19 e 21 del GDPR, qui riassunti nei seguenti punti: 

  • L'interessato ha il diritto di ottenere la conferma dell'esistenza di dati che lo riguardano, anche se non ancora comunicati, e di avere la loro comunicazione in forma intelligibile;
  • L'interessato ha il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l'accesso ai dati personali, l'integrazione, la rettifica, la cancellazione degli stessi o la limitazione dei trattamenti che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;
  • Ha il diritto di proporre un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, seguendo le procedure e le indicazioni pubblicate sul sito web ufficiale dell'Autorità su www.garanteprivacy.it;


L'esercizio dei diritti non è soggetto ad alcun vincolo di forma ed è gratuito.

A partire dal ricevimento della presente comunicazione informativa, si intenderà rilasciato il consenso al trattamento dei dati personali di cui ai punti sopra.

 

10. Modalità di esercizio dei diritti


Gli utenti possono esercitare i propri diritti in qualsiasi momento, inviando una mail all'indirizzo info@cyclisthotel.com

Oppure scrivendo a mezzo di posta a: 
Maria Gerla Colomba con sede a Riccione   Via tre baci 3 , cap. 47838