Un campione al mese....Il Gira

Un campione al mese....Il Gira

Un campione al mese è una piccola rubrica che mensilmente racconterà la storia di un campione del nostro sport.

Questa mese è il turno di…

 

 

Girardengo

 

Un uomo dolorante si toglie la polvere dalla maglia.

A pochi passi la sua bicicletta ferita lo attende; ha una ruota storta e reclama aiuto.

L'uomo ancora seduto, stenta a rialzarsi.

É tutto un dolore.

Accorrono delle persone che urlano, imprecano.

"Girardengo è caduto!"

"...Girardengo è caduto!"

Il ciclista abbozza un sorriso; fa male anche questo piccolo gesto.

Delle mani lo sollevano da terra...fitte di dolore lo trafiggono.

A gesti e con qualche mugolio si libera dai soccorritori; si china per terra e con il dito traccia una

croce.

"Il mio Giro finisce qui...".

Peccato.

Il Giro lo vincerà qualcun altro; ma nel palmares di Costante Girardengo figureranno 106 gare su

strada ed oltre 900 in pista...lui è il primo "Campionissimo"..."l'Omino di Novi" o semplicemente

"Gira".

Nato a Novi Ligure nel 1893 in un'Italia appena fatta e con tanti problemi da affrontare, primo tra

tutti la miseria. Si corre per passione, per raggranellare poche monete per comprarsi il pane o per risparmiare per le scarpe nuove.

Si mangia polvere e gli occhi sono due lanterne infuocate dalla fatica.

La gente ama questi pazzi che fanno della sofferenza la loro virtù.

Questi omini con la schiena curva e le gambe muscolose...la folla si apre.

"Arrivano....Arrivano!"

"Chi è primo?"

"Il Gira! Il Gira!"

"Ha vinto il campionissimo!"

 

Per nove volte l'omino di Novi indossa la maglia tricolore.

In primavera la folla lo accoglie trionfante a Sanremo; per sei volte.

In realtà erano sette, ma nel 1915 sotto la pioggia, taglia il percorso di qualche centinaio di metri,

raggiunge i primi; li supera ed arriva al traguardo con oltre tre minuti di vantaggio.

DURA LEX, SED LEX

Squalificato.

In autunno il corpo comincia a reclamare il necessario riposo, ma c'è un'ultima gara da affrontare: Il

Giro di Lombardia.

Il Gira se ne prende tre; dietro i soliti Brunero e Belloni...che per la verità furono fior di campioni.

 

Poi c'è il Giro...

Cavour e Garibaldi fecero l'Italia; ma fu il sangue della guerra ed il sudore degli sportivi a creare gli

italiani.

Tra gli sportivi, i soli che univano un paesino del sud alle Alpi erano i ciclisti che sudando,

sbuffando, imprecando ed infine sorridendo portavano l'Italia nelle case degli italiani.

Girardengo trionfa in due edizioni del Giro d'Italia. Nel 1919 e nel '23.

Forse il primo fu il più bello:

Giro d'Italia 1919 – Km 2984

Partenti 63 - Arrivati 15

Vincitore: Girardengo Costante 112 ore 51 min.29 sec.

Secondo classificato: Belloni Gaetano...51 minuti dopo...

Il Gira si aggiudica sette tappe su dieci.

Chapeau!

 

Gira si allena lungo le strade della sua Novi Ligure, seguito da una schiera di ragazzini che ne

vorrebbero emularne le gesta. Tutti loro, compreso il Gira, sono allenati da un massaggiatore noto

per essere un veggente...Biagio Cavanna.

Cavanna dispone di mani capaci di sondare la muscolatura dell'aspirante campione ed ha intuito

per scoprire le nuove promesse. Lo farà osservando il piccolo Costante e qualche anno dopo,

sebbene divenuto cieco, porterà al successo un altro figlio di Novi...un certo Fausto.

Tra i tanti ragazzi che vorrebbero emulare Girardengo vi è un ragazzino di qualche anno più

piccolo, con lo sguardo da furbo ed un'indole insofferente all'autorità.

Al secolo Pollastri Sante, nato a Novi e di professione bandito.

NEMICO PUBBLICO NUMERO UNO; famoso per le sue rapine e per essere

anarchico ed antifascista.

I giornali si riempiono con delle imprese di questi due figli di Novi.

Pollastri leggerà sempre le gesta del Gira.

Si sussurra che fossero amici; qualcuno ne fa una famosa canzone.

I due si ritrovano una sera a Parigi dopo una gara; il primo latitante ed il secondo vincitore della

corsa.

 

Gli anni passano, i muscoli si usurano ed i giovani rimpiazzano i vecchi.

Ed ecco arrivare un certo Binda Alfredo, classe 1902, nato a Cittiglio, ma emigrato per fame in

Francia.

Il passaggio di consegne avviene nel 1927 durante il primo Campionato del Mondo.

Primo Binda

Secondo Girardengo

Costante si ritira nel 1936, torna a Novi e si dedica alla sua fabbrica di biciclette: le "Girardengo".

Muore nel 1978 ed in tanti piansero il loro primo "Campionissimo".

COMMENTA

Nome
Email
Messaggio
Invia Commento


Do il consenso
Nego il consenso
Informativa sulla Privacy Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 Clicca qui

Informativa sulla Privacy Ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 denominato “Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali” (GDPR) informiamo gli utenti che i dati personali immessi nel sito sono trattati con le modalità e le finalità descritte di seguito. 

Per trattamento di dati personali ai sensi della norma, si intende qualunque operazione o complesso di operazioni, svolti con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione di dati. 

In osservanza delle prescrizioni previste dal nuovo Regolamento in materia di protezione dei dati personali, si comunica quanto segue:

 

1. Titolare del trattamento 


Titolare del trattamento dei dati è Maria Gerla Colomba con sede a Riccione   Via tre baci3 , cap. 47838, che li utilizzerà per le finalità indicate di seguito. Per ulteriori informazioni potete contattarci al seguente indirizzo mail: info@cyclisthotel.com

2. Oggetto del trattamento


I dati personali ed anagrafici (nome, cognome, indirizzo email) da noi raccolti vengono forniti dall'utente in fase di registrazione al sito web www.cyclisthotel.com, all'invio di una richiesta di contatto e/o all'atto di iscrizione al servizio di newsletter. 

3. Finalità del trattamento


I dati personali sono trattati per finalità connesse o strumentali all'attività del concessionario Maria Gerla Colomba quali l'archiviazione nei propri database o lo svolgimento di attività di direct mail marketing. In particolare: 

A. Senza il consenso espresso dell'interessati per:

  • La richiesta di registrazione al sito web;
  • La ricezione di un messaggio inviato tramite il form “Contattaci”. Al momento della compilazione del form vengono richiesti i dati personali (nome e indirizzo di posta elettronica) con i quali successivamente l'utente sarà identificato al fine di inviare una risposta all'indirizzo email indicato.

B. Con il consenso espresso dall'interessato per l'iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare. 

 

4. Modalità del trattamento


I dati personali sono oggetto di trattamento improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza. La società assicura che il trattamento dei dati effettuato con o senza l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza dell'interessato, tramite l'utilizzo di idonee procedure che evitino il rischio di perdita, accesso non autorizzato, uso illecito e diffusione, nel rispetto dei limiti e delle condizioni posti dal Regolamento UE 2016/679.

I dati personali sono sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e/o automatizzato.

I dati vengono trattati da nostro personale, ove impegnato nella esecuzione del mandato conferitoci.

 

5. Accesso ai dati


I soggetti che possono venire a conoscenza dei dati personali dell'utente in qualità di responsabili o incaricati (in base all'Articolo 13 Comma 1 del GDPR) sono: 

  • Il Titolare del trattamento
  • Il personale del Titolare del trattamento, per l'espletamento delle richieste dell'utente (registrazione al sito web, iscrizione alla newsletter, risposta ad una richiesta di informazioni)

I dati personali non saranno oggetto di diffusione a terzi. 

 

6. Comunicazione dei dati


I dati potranno essere comunicati a Organismi di vigilanza, Autorità giudiziarie ed altri soggetti terzi ai quali la comunicazione sia obbligatoria in forza di legge, ivi incluso l'ambito di prevenzione/repressione di qualsiasi attività illecita connessa all'accesso al sito e/o all'invio di una richiesta. 

 

7. Trasferimento dei dati


La gestione e la conservazione dei dati personali avverrà su server ubicati in Italia del Titolare e/o di società terze e nominate quali Responsabili del trattamento. 
I dati non saranno oggetto di trasferimento al di fuori dell'Unione Europea. 

 

8. Periodo di conservazione dei dati


I dati personali degli utenti del sito che inviano una richiesta di informazioni tramite il modulo di contatto, saranno conservati per i tempi strettamente necessari all'espletamento della richiesta, per le finalità illustrate nel punto 3.  

I dati raccolti per le attività di registrazione al sito web e iscrizione al servizio di newsletter, saranno inseriti nel database aziendale e conservati per il tempo della durata del servizio, al termine del quale saranno cancellati o resi anonimi entro i tempi stabiliti dalla norma di legge. 

Qualora intervenga la revoca del consenso al trattamento specifico da parte dell'interessato, i dati verranno cancellati o resi anonimi entro 72 ore dalla ricezione della revoca. 

Ai sensi dell'Art. 13, comma 2, lettera (f) del Regolamento, si informa che tutti i dati raccolti non saranno comunque oggetto di alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione. 

 

9. Diritti dell'interessato


Gli utenti possono sempre esercitare i diritti esplicitati negli articoli 13 (Comma 2), 15, 18, 19 e 21 del GDPR, qui riassunti nei seguenti punti: 

  • L'interessato ha il diritto di ottenere la conferma dell'esistenza di dati che lo riguardano, anche se non ancora comunicati, e di avere la loro comunicazione in forma intelligibile;
  • L'interessato ha il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l'accesso ai dati personali, l'integrazione, la rettifica, la cancellazione degli stessi o la limitazione dei trattamenti che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;
  • Ha il diritto di proporre un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, seguendo le procedure e le indicazioni pubblicate sul sito web ufficiale dell'Autorità su www.garanteprivacy.it;


L'esercizio dei diritti non è soggetto ad alcun vincolo di forma ed è gratuito.

A partire dal ricevimento della presente comunicazione informativa, si intenderà rilasciato il consenso al trattamento dei dati personali di cui ai punti sopra.

 

10. Modalità di esercizio dei diritti


Gli utenti possono esercitare i propri diritti in qualsiasi momento, inviando una mail all'indirizzo info@cyclisthotel.com

Oppure scrivendo a mezzo di posta a: 
Maria Gerla Colomba con sede a Riccione   Via tre baci 3 , cap. 47838